Endless Love

La nascita di mia figlia.

Magenta, Italia.
Nel primo pomeriggio per Elena parte il travaglio indotto.
Da li a poco il dolore si fa sentire e la sala travaglio diventa un luogo surreale.
Fatto di una insolita quiete spezzata da decisi momenti di dolore.
Accogliere quegli strazianti secondi non è facile per Elena che però continua il suo percorso per lunghe ore.

Alle 16:55 nasce Marlene con parto cesareo.
Sua madre, e mia compagna, non è riuscita a portare a termine il concepimento in modo naturale.

Mi ritrovo nella saletta adiacente a quella operatoria in cui i chirurghi stanno ricucendo le ferite.
Le urla di dolore della madre hanno lasciato spazio a quelle di disperazione della piccola.
Due ostetriche si stanno prendendo cura di lei.
La misurano, la lavano e operano tutte le manovre per assicurarle il meglio in questi primi attimi di vita.
Io osservo impotente e mi vivo questi momenti, fotografandoli.

Un evento che rimette in gioco tutte le carte.
E lo fa con qualcosa che fino a quel momento poteva essere solo uno slogan utopico.
Endless Love ora è pura e innegabile realtà.


FuckBed NumberPainLegsThe RoomFirst ShowerOn the BedHandsHer ParentsFootTheir HelpPortraitEndless Love